____________________________________

P. IVA: 00974650525

 Massimiliano

"Sono entrato in una cucina per la prima volta il giorno in cui compivo quattordici anni. Mi misero a lavare le pentole: non avrei mai pensato che ne esistessero di tanto grandi e pesanti. Dopo un paio di settimane fui spostato a pulire le verdure e, dopo un'altra quindicina di giorni, le mie mani affondavano orgogliose nell'impasto che avrebbe dato vita ai miei primi tortelloni di ricotta e ortiche.

"Qualche mese più tardi sono su un treno per Amburgo, destinazione Ristorante Roma. Solo soletto, guardo fuori dal finestrino con la stessa paura ed euforia che devono provare gli uccellini al loro primo volo.

"In seguito ho avuto la fortuna e l'onore di partecipare a stage con grandi cuochi che, in modi diversi, hanno influito sulla mia formazione professionale. Conservo ricordi particolarmente piacevoli di Franco Colombani, Gualtiero Marchesi, Franz Keller, Gerhard Gartner, Hans Peter Wodarz.

"In barba ai molti chili di troppo che mi sono sempre portato dietro - d'altronde un cuoco magro è una pessima pubblicità di se stesso - sono sempre stato piuttosto attivo, così prima dei trent'anni avevo già trascorso vari periodi di lavoro/studio in molti, accreditati ristoranti italiani e stranieri.

"Nel tempo ho metabolizzato queste esperienze che vedevano coinvolti stili diversi e spesso in contrasto tra loro ed oggi penso alla cucina come ad uno stimolante laboratorio dove innovazione e tradizione si incontrano, o per meglio dire, dove la prima trae linfa vitale dalla seconda."

Massimiliano Mariotti